E_80%

Epytirum

L’olivo data la sua importanza è stato argomento che ha fatto disquisire molti filosofi e studiosi come Orazio, Virgilio e Catone, quest’ultimo nel De Agricoltura tratta ampiamente dell’ulivo e del suo prezioso frutto, deliziandosi anche nella redazione di alcune ricette fra le quali l’Epytirum, salsa a base d’olive che trae il suo particolare sapore dalle piante aromatiche e dalle spezie che la rendono speciale.

Nella ricerca della nostra ricetta abbiamo conservato la varietà delle piante aromatiche descritte nella versione di Catone, sperimentando vari tipi di olive fino a trovare il giusto bilanciamento che gli conferisce quest’ottimo sapore.

Composta da: olive, ruta, menta, coriandolo, cumino, finocchietto selvatico, aceto, olio extravergine di olive.

Consigli per l’uso: per fare crostini con piccoli pezzi di pane non necessariamente tostati, per condire pasta, farro, riso, cous cous e similari, da sola o con altri ingredienti a piacere, su filetti, a vapore o alla piastra, di pesce quali sogliole o altri pesci delicati, e sul petto di pollo, sui bolliti di carne, con le uova lesse, sul lampredotto, per accompagnare formaggi di tutti i tipi dal più fresco al più stagionato, con le verdure alla griglia o per impreziosire una insalata, sulla pizza.

Gli antichi romani usavano tantissimo le salse, su tutte le pietanze di ogni tipo. I nostri suggerimenti sono solo alcuni degli abbinamenti da utilizzare, ci piace pensare che ognuno ne troverà tanti altri.

Olivo_Villa Adriana a Tivoli
ruta_q
Ruta
medicina_antichi romani
Bassorilievo medici antica Roma